Cobiàt – Scorci di Collebeato nel tempo

Dal 24 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017 la Pro Loco Collebeato, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, organizza la mostra fotografica “Cobiàt” (Collebeato) con immagini che documentano la trasformazione di Collebeato nel tempo.

La mostra, ad ingresso libero, verrà inaugurata nel pomeriggio di sabato 24 dicembre 2016 alle ore 16.00, ed è visitabile nella Sala del Camino di Palazzo Martinengo, in via Martinengo a Collebeato, nei seguenti orari:

Sabato    24/12 ore 16.00 inaugurazione
Domenica  25/12 ore 10.00-12.00 e 15.00-18.00
Lunedì    26/12 ore 10.00-12.00 e 15.00-18.00
Mercoledì 28/12 ore 15.00-18.00
Venerdì   30/12 ore 15.00-18.00
Domenica  01/01 ore 10.00-12.00 e 15.00-18.00
Lunedì    02/01 ore 15.00-18.00
Mercoledì 04/01 ore 15.00-18.00
Venerdì   06/01 ore 10.00-12.00 e 15.00-18.00

Serate Culturali – Conoscere Raccogliere Cucinare erbe e piante officinali

Clicca sui link seguenti per scaricare la presentazione della serata di giovedì 17 novembre 2016 > file in formato PowerPoint       file in formato pdf


Pro Loco Collebeato, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, organizza due serate aperte a tutti sul conoscere, raccogliere e cucinare le erbe spontanee e le piante officinali. Gli incontri si terranno a Palazzo Martinengo, in Collebeato, nella Sala del Camino con inizio alle ore 20:30

Giovedì 17 novembre 2016 i relatori saranno gli esperti Marco Soardi e Marco Soana che ci accompagneranno nella conoscenza di erbe e piante, ad uso alimentare, che possiamo trovare nel bosco oppure coltivare nell’orto. 

Giovedì 24 novembre 2016 lo chef Marco Martinelli illustrerà i possibili utilizzi in cucina di erbe e piante officinali, con nozioni alimentari e dimostrazione pratica di trattamento e cottura. La serata si concluderà con una degustazione a “buffet” in tema, in collaborazione straordinaria con lo chef Beppe Maffioli. 

======================================

Marco Soardi  Giardiniere certificato alla Scuola Agraria del Parco di Monza, dal 2012 gestisce con la moglie un’ortaglia biologica a Collebeato. Esperto in costruzione e manutenzione tappeti erbosi, in tecniche di potatura e abbattimento alberi, in progettazione del verde in ambito privato con inverdimento pensile e verde verticale.  Specialista in fitopatologia speciale di insetti e di funghi, di orticoltura professionale, di lombricoltura e di potatura biodinamica. Dal 2006 docente presso la Scuola Agraria del Parco di Monza nel corso post-diploma , nel corso di aggiornamento base per professionisti, nel corso propedeutico post-diploma(corsi semestrali) e nel modulo per tecnici progettisti. Ha svolto docenze in corsi propedeutici alla coltivazione dei piccoli frutti, su specifici progetti, in collaborazione con il Tribunale Minorile di Brescia, per inserimento lavorativo di ragazzi in prova dal carcere minorile Beccaria e di inserimento lavorativo di ragazzi in prova alternativa alla detenzione. Svolge docenze periodiche in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Brescia per formazione di minori non accompagnati. 

Marco Soana  Perito Agrario dal 1972, negli anni 1978 – 1985 si è specializzato nel settore della selezione genetica di graminacee e leguminose presso vari Istituti di ricerca (Lodi, Lonigo, Fiorenzuola, Bergamo, Università del S.Cuore di Piacenza). Tra le sue esperienze lavorative figura la conduzione di azienda agricola sperimentale con laboratorio per la selezione genetica di graminacee,  per conto dell’Ente Provincia di Brescia e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Brescia. Negli anni recenti ha conseguito specializzazioni in impianti di compostaggio, biogas e rifiuti. 

Marco Martinelli  Chef formatore bresciano classe 1972, è docente del Corso di alta formazione per cuoco di CAST Alimenti. Dopo la maturità alberghiera sviluppa la sua esperienza presso numerosi alberghi e ristoranti. Determinante è l’incontro con Vittorio Fusari. Nel 2001 è rappresentante della squadra italiana vincitrice alla “Biennale dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo” di Sarajevo, dopodiché, pur continuando la sua crescita professionale, si dedica agli studi universitari conseguendo la Laurea in Scienze della Formazione per sviluppare al meglio la sua passione professionale: l’insegnamento. Vincitore nel 2014 del premio per la migliore entrée alla Coppa del Mondo di Gelateria 2014; oltre ad essere docente per CAST Alimenti ed insegnante presso l’Istituto Istruzione Superiore “G. Perlasca” di Idro (BS), è consulente in diversi ambiti della ristorazione e docente dei corsi di cucina salutistica per il Servizio Dietetico dell’Ospedale Civile di Brescia. 

Beppe Maffioli   Chef bresciano; dopo il diploma, entra nella brigata francese di Charlie Mercier, al Café de Paris di Londra. Tornato in Italia, inizia un periodo di docenza ad alto livello; nel frattempo continua a perfezionarsi frequentando stage con Gualtiero Marchesi, Enrico Delfinger, Enrico Cerea, Enzo Boschi. È vincitore di due medaglie d’oro e di varie menzioni speciali in concorsi ed eventi nazionali ed internazionali. Chef del ristorante “Carlo Magno” di Brescia e docente di CAST Alimenti, punta al pieno rispetto degli ingredienti, limitando la confusione e la troppa manipolazione, scongiurando così il rischio di scarsa digeribilità dei piatti. La sua cucina attinge a piene mani dalla tradizione, per uno stile sincero e territoriale. Ospite di RAI3 in diverse occasioni per parlare di cucina e prodotti del territorio, è tra i docenti del corso di alta formazione per cucina.

Sottoscrizione a premi – Festa dei Pérsech

Per il ritiro dei premi contattare Corrado al 339.4932100

Biglietto vincente Premio
1403 Televisore Philips Ultra HD 4K LED 40” Smart
1256 Smartphone Huawei P8 Lite bianco 5” 16GB
1056 Dipinto “Monastero S.Stefano” (G. Mancabelli)
1815 Dipinto “Cornice Naturale” (G. Mancabelli)
1556 Dipinto su vetro “Cornice Naturale” (FoBAP)
2867 Dipinto “Villa di Sopra” (G. Mancabelli)
1794 Beghelli 3331 distributore Acqua filtrata e gasatore
1204 Dipinto su vetro “Il Parchetto e la Chiesa” (FoBAP)
2809 Bicicletta da donna
2185 Bicicletta da uomo

Pranzo per raccolta fondi

Domenica 17 aprile 2016 ore 12.30, la sezione di Collebeato del Lions Club, in collaborazione e patrocinio con Pro Loco Collebeato e Amministrazione Comunale di Collebeato, organizza, presso il centro civico “la Porta del Parco”, un pranzo finalizzato alla raccolta di fondi per scopi filantropici.
È necessaria la prenotazione entro venerdì 15 aprile.
Per informazioni:
lauraschiffo (at) gmail.com
info (at) prolococollebeato.org
Vi aspettiamo numerosi
image

Cubìato 1014 – 2014 la storia e le genti

Giovedì 21 gennaio 2016, ore 20.30, nella Sala del Camino di Palazzo Martinengo a Collebeato, l’Amministrazione Comunale e la Pro Loco Collebeato vi aspettano per la presentazione del libro “Cubìato 1014 – 2014, la storia e le genti dalle origini al Medioevo”. Saranno presenti le autrici Alessandra Panarotto e Chiara Bertoni.

Il libro è disponibile per l’acquisto a euro 12.00 presso le due edicole di Collebeato:
– Edicola Tabaccheria Marelli Francesco in P.le Resistenza 11
– Edicola Cartoleria “il Pastello” in Piazza Italia
Per consultazione / noleggio alcune copie saranno disponibili nella biblioteca comunale “E.Curiel” in Palazzo Martinengo.


LIbro CubìatoMille anni dalla prima volta in cui il nostro paese è stato citato su documenti ufficiali: questa ricorrenza ha spinto Pro loco e Amministrazione Comunale a dare il via a una serie di iniziative. Tra queste l’idea di un approfondimento sulla documentazione reperibile che, in un primo tempo, si era ipotizzato di finalizzare ad una serata di divulgazione alla cittadinanza e che poi è diventato materiale per la realizzazione di un volume storico curato da Alessandra Panarotto e Chiara Bertoni, Cubiato, le storie e le genti. Dalle origini al Medioevo. “Una delle principali ricchezze – si legge nella presentazione a firma del sindaco, vicesindaco e presidente della Pro loco – che in questi anni abbiamo potuto apprezzare a Collebeato è la straordinaria generosità delle associazioni e dei gruppi locali nel mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per realizzare attività a favore della comunità, sia in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Pro loco, sia autonomamente. Tale disponibilità, sempre più, si manifesta anche a livello di singoli cittadini che, in occasione di proposte diverse si prestano a compiere servizi di volontariato. Ed è proprio con questo spirito, unito ad una grande passione e costanza, che le autrici, valutata l’enorme mole di documentazione inizialmente raccolta, hanno deciso di proseguire e, dopo oltre un anno e mezzo di lavoro, offrire ai lettori questo approfondito studio”. Il volume, che verrà presentato il 21 gennaio in occasione delle iniziative legate alla festa del patrono, ripercorre le vicende storiche dei primi 500 anni di Collebeato, dalle origini all’età medioevale. Attraverso l’analisi di documenti conservati negli archivi statali, parrocchiali e comunali, le autrici ci guidano alla scoperta della cultura e dei personaggi che hanno contribuito a creare Collebeato. Panarotto e Bertoni concludono con un messaggio la loro presentazione: “C’è stato un tempo in cui gli abitanti di Cubiato non se la passavano bene, ma sono arrivati fino ad oggi uniti. Condividere ideali, passioni, valori è il collante indispensabile per essere famiglia, gruppo, società, comunità. Con l’augurio che possano passare altri mille anni e qualcuno possa guardare a noi come a cittadini uniti, interessati agli altri, a quanti sono in diffcoltà, ai più deboli, e possa essere fiero di definirsi de Cobiat”.